Marketing Online per Ristoranti: ecco i 5 errori fatali che tu non devi assolutamente commettere!

Marketing Online per Ristoranti: ecco i 5 errori fatali che tu non devi assolutamente commettere!

Anche tu stai facendo gli stessi sciagurati errori?

Moltissimi ristoratori, dopo aver letto la nostra Guida al Marketing online per Ristoranti, ci hanno chiesto di eseguire il Check-Up gratuito della loro Presenza sul Web (se non l’avessi ancora fatto, CLICCA QUI per richiederlo anche tu) e molto spesso, nel compiere tale verifica, ci capita di riscontrare alcuni errori, talmente gravi e ricorrenti, da indurci a scrivere questo articolo, allo scopo di farli conoscere anche a te e darti la possibilità di porvi, eventualmente, rimedio.

1° ERRORE: Sito Web obsoleto e che non Converte

Il Sito Web, se ben sfruttato, è una delle colonne portanti della tua comunicazione online ed è il mezzo a tua disposizione con il più alto tasso di conversione.

Non è sufficiente averlo, ma devi fare in modo che funzioni, cioè sia facilmente fruibile, fornisca tutte le informazioni necessarie e aggiornate, ma soprattutto che sia progettato e impostato affinché “converta”, vale a dire “trasformi” il maggior numero di visitatori delle tue pagine in clienti veri e propri.

Ma, da ciò che vediamo quotidianamente, purtroppo è l’esatto contrario.

Il 99% dei siti web di locali e ristoranti è ancora concepito come semplice vetrina, biglietto da visita digitale e spesso non assolve neppure tale funzione minima.

Mi riferisco ad esempio ai siti, risalenti a 5 o 10 anni fa e mai più aggiornati, realizzati in formato FLASH (applicazione vettoriale, ormai superata, che consente sequenze animate interattive con audio e video), che non funzionano e non vengono visualizzati sui devices APPLE, compreso l’iPad o l’iPhone – il telefonino più diffuso in Italia e nel Mondo.

Oppure a quelli NON RESPONSIVE, che pertanto non si adattano automaticamente ai dispositivi mobili e sono di difficile lettura, soprattutto sugli smartphone, che oggi sono il mezzo più utilizzato per navigare online.

Ma anche quando sono più recenti ed esenti da tali gravi difetti, non riescono a fare il passo successivo, cioè “convertire” e quindi produrre risultati concreti.

Tieni conto che oggi gli utenti decidono dove e cosa comprare o andare a mangiare fuori, ancor prima di recarsi di persona sul posto (vedi articolo: Gli utenti ti stanno cercando, ma quanti scelgono te?), perché navigando online possono avere tutte le informazioni che vogliono, senza spostarsi da casa o dal proprio ufficio.

Per cui, quando una persona visita il tuo sito, significa che è già motivata a mangiar fuori e, molto probabilmente, proprio da te, altrimenti non avrebbe aperto la tua pagina. Quindi, se visita il tuo sito, è per avere le necessarie conferme e prendere una decisione definitiva. Ma, se le informazioni non sono espresse in modo chiaro, se non trova nulla di abbastanza interessante ed esaustivo e non è incentivata a compiere il passo successivo, come per esempio telefonare per prenotare:

chiuderà la tua pagina e cercherà altrove

  • Se vuoi sapere quali sono i requisiti che il tuo sito dovrebbe avere per essere efficace e convertire i visitatori in clienti, leggi pagina 23 della nostra Guida al Marketing Online.
  • Se hai già letto la Guida e vuoi sapere quanto “converte” il tuo sito web attualmente, in una scala da 0 a 100, richiedi il nostro Check-Up Gratuito della tua Presenza Online.

banner Guida ridotta

 

2° ERRORE: Profilo personale, anziché Pagina Aziendale Facebook

Ne abbiamo già parlato qui – Facebook is your friend! : se stai utilizzando un Profilo Personale per il tuo ristorante, anziché una Fanpage, rischi che Facebook decida di chiuderlo, da un momento all’altro, e perdere in un istante tutti gli Amici acquisiti e la possibilità di comunicare con loro.

Se sei in questa situazione, provvedi al più presto e converti il tuo Profilo in Pagina Aziendale. Seguendo la corretta procedura illustrata qui, potrai mantenere inalterati i tuoi Amici, che saranno automaticamente “trasformati” in Fans, e salvare i contenuti pubblicati in precedenza.

Avere una Pagina Aziendale, oltre a evitarti il rischio di cui sopra, è molto più professionale e ti consentirà di sfruttare gli annunci a pagamento Facebook Ads per promuovere le tue iniziative o incrementare il numero di fans mediante apposite campagne.

Se vuoi sapere come funzionano, richiedi il Check-up gratuito e riceverai anche la nostra Raccolta di Esempi Pratici tratti dalle attività di marketing online svolte per alcuni nostri clienti.

banner Esempi ridotto

3° ERRORE: Profilo Tripadvisor trascurato e non sfruttato adeguatamente

Non so te, ma moltissimi ristoratori sarebbero molto più contenti se Tripadvisor non ci fosse affatto e, per questo motivo, lo trascurano o fanno finta che non esista.

Li posso capire: nascosto nell’anonimato, chiunque può dire qualsiasi cosa su qualunque ristorante, anche senza esserci mai stato… è assurdo!

E quando va bene, questo potere di ergersi a giudici o esperti eno-gastronomici dato in mano a persone che non ne avrebbero alcun diritto o competenza, produce risultati paradossali, che sono causa di grande frustrazione da parte di chi è costretto a leggere e subire passivamente le loro critiche.

Ma non si può non tenere conto che si tratta dello strumento più utilizzato dagli utenti italiani per scegliere in quale locale andare a mangiare, per cui è giusto sfruttarlo al massimo delle possibilità a tua disposizione e concesse da Tripadvisor.

Si tratta di:

1)      Inserimento del profilo completo, link al proprio sito, email, telefono, indirizzo, scelta del tipo di cucina più idoneo, breve descrizione integrativa, orari e fascia di prezzo.

2)      Pubblicazione delle tue foto e scelta di quella principale, anziché affidarti solo a quelle degli utenti, quasi sempre di scarsa qualità

3)      Possibilità di rispondere a tutte le recensioni, sia positive, che negative: si tratta di una vetrina troppo importante a tua disposizione, per non sfruttarla per fare marketing e promuovere la tua attività, per cui, utilizza le risposte e gli spunti che vengono dai commenti dei clienti, per parlare di te e di cosa ti differenzia e rende unico nel tuo segmento di mercato (brand positioning: Devi Essere il Numero 1!).

Se vuoi, puoi approfondire questi argomenti, scaricando la nostra Guida “8 Utili Consigli su come rispondere alle Recensioni si Tripadvisor e aumentare la popolarità del tuo Locale!“.

banner Tripadvisor ridotto

4° ERRORE: No Email Marketing? Ahi, Ahi, Ahi!

Quando inserirai i tuoi dati per richiedere il nostro Check-up, ti verrà chiesto se hai già iniziato a raccogliere gli indirizzi email dei tuoi clienti e quanti ne hai al momento.

Alla prima domanda, di solito, riceviamo una risposta negativa e, in caso contrario, si tratta comunque di non più di qualche centinaia di indirizzi.

Però, come in tutte le statistiche, c’è un’eccezione!
La titolare di un ristorante ci ha comunicato che ha già raccolto oltre 3.000 indirizzi email, in circa 3 anni!

Non solo: ogni settimana invia una comunicazione alla propria mailing list per ricordare a tutti il proprio locale, le loro iniziative e le serate speciali.  E, guarda un po’, considerato che ha anche un buon brand positioning, si tratta di un ristorante che lavora sempre, anche quando non è stagione o quando gli altri locali in zona sono semi-vuoti, e che riesce ad attirare persone residenti anche a 50-80 km di distanza.

Sarà il caso, se non lo stai già facendo, che anche tu inizi a raccogliere gli indirizzi email dei tuoi clienti o fare apposite campagne online per attirarne di nuovi, per poi comunicare con loro in modo efficace e almeno una volta a settimana?

banner Check up ridotto

5° ERRORE: Immagini e testi poco significativi e di basso impatto

Al di là del canale utilizzato, la comunicazione online è costituita principalmente da testi scritti e da immagini e, quasi sempre, dal loro abbinamento.

Avere un sito web o una pagina facebook con molte visite o molti fans, ma con immagini di scarsa qualità e non professionali oppure testi poco efficaci o di difficile lettura, alla fine risulta controproducente.

La prima cosa dovrebbe essere quella di avere delle foto di qualità dei tuoi piatti, della loro preparazione, del tuo staff e del tuo locale, con cui arricchire e rendere accattivante tutta la tua comunicazione, sia online che offline.  Ma molto spesso vediamo pubblicate delle foto scialbe, sfocate, con la luce e i colori sbagliati, inquadrature improbabili che non rendono giustizia e non valorizzano la tua qualità.

Lo stesso per i testi. Dovrebbero essere l’arma più potente a disposizione, se ben scritti e organizzati, ma il più delle volte sono utilizzati più che altro per riempire gli spazi liberi nel sito web e senza dargli il giusto peso.

E tu?

Vuoi sapere se stai commettendo questi o altri errori e quanto ti sta rendendo il tuo Marketing Online, in una scala da 0 a 100?

Richiedi Ora il tuo Check-Up gratuito

Clicca qui! 

Al tuo Successo!

Mario Menzio 2

Mario Menzio

Se ti è piaciuto l’articolo “I 5 Errori Fatali che rendono inutile (o controproducente) il marketing online per Ristoranti e ammazzano il tuo profitto”, condividilo in modo social cliccando una delle opzioni qui sotto.