Non Aprite quella Email

“Non Aprite quella Porta” film horror del 1976, oggi diventa: “Non Aprite quella Email”

Con questo titolo ci riferiamo a vere e proprie bufale online, che probabilmente ti sono già arrivate o ti potranno arrivare, via email o dalla rete,  che nascondono diverse insidie e, in altri casi, pur essendo più lecite, non hanno nessuna utilità, per cui rischi di buttare via i tuoi soldi.

Pertanto il nostro consiglio è quello di non prenderle in considerazione o, ancor meglio, non aprirle affatto, per non perdere tempo e soprattutto per non rischiare di “cadere in trappola”!

Di seguito abbiamo riportato quelle più subdole e ricorrenti, che ti invitiamo a conoscere, leggendo il resto dell’articolo, per prevenire eventuali scelte sbagliate, di cui ti potresti pentire in seguito.

Le 6 Bufale più Efferate e Brutali della Rete!

Cominciamo con:

fbRid1. Acquisto di Fans per la tua Pagina Facebook

Esistono diversi siti web e relative email che propongono la possibilità di incrementare in modo massiccio il numero di fans della propria Pagina Facebook, a botte di diverse migliaia alla volta, spendendo qualche centinaia di euro.

Giocano sull’illusione che avere tanti fans significhi maggiore visibilità, credibilità e, di conseguenza, un maggior numero di clienti nel proprio locale.

Nulla di più sbagliato: avere tanti fans fasulli o residenti in Indonesia o nelle Filippine e completamente fuori target, ti può aiutare a migliorare la tua comunicazione online ed il tuo business, quanto ricorrere ai famigerati Coupons, cioé ZERO!

Non solo! Diventa controproducente, perchè ogni volta che vorrai sponsorizzare a pagamento un tuo post, affinchè raggiunga tutti i tuoi fans ed i loro amici, ti toccherà investire grosse cifre per raggiungerli, compresi quelli “farlocchi“, comprati un tanto al chilo, a cui non può fregàddemeno delle tue comunicazioni ed eventuali offerte.

In generale puntare esclusivamente ad avere tanti fans su Facebook, senza crearsi un proprio data-base di indirizzi email e numeri di telefono dei clienti, non è la strada migliore da seguire, perchè si affida la propria comunicazione ad una Rete altrui e su cui non si ha il pieno controllo (vedi: “Perchè Facebook batte il tuo Sito Web Istituzionale 8 a 2” – punto A).

E comunque, investendo le stesse cifre nei Facebook Ads, gli annunci a pagamento, puoi arrivare ad avere migliaia di Fans in poco tempo ed in target rispetto al tuo locale ed alla tua offerta eno-gastronomica.

Per cui, lascia perdere! Non cadere in tentazione, si tratta di una inutile e dannosa scorciatoia che non porta da nessuna parte!

TA tab2. Recensioni favorevoli su Tripadvisor a pagamento

Molto simile alla precedente offerta, ti sarà già successo di ricevere una o più email da una azienda, di cui non voglio fare il nome, perché non si merita pubblicità, che riporta, in modo ingannevole, all’interno della propria denominazione sociale e sito web, il termine Tripadvisor, sia nella sua versione americana che in quella italiana.

In questa email viene proposta la possibilità di avere un tot di valutazioni positive per il proprio locale o hotel ed è accompagnata dal relativo tariffario, che varia a seconda della quantità di recensioni che si vuole ordinare, prevedendo diversi pacchetti, anche se sarebbe meglio definirli “pacchi”.

Oltre alla completa mancanza di etica di una simile attività, aderire a questo tipo di offerte comporta i seguenti rischi e problemi:

– le suddette recensioni possono essere facilmente individuate e classificate come false da Tripadvisor, comportando una pesante penalizzazione dell’Indice di Popolarità e l’inserimento nella sua “black list”, per cui ogni successiva recensione verrà sottoposta ad un attento controllo e quasi sempre non sarà autorizzata,  anche se sincera e spontanea, per cui risalire la classifica sarà a quel punto impossibile.

– Tripadvisor ha già diversi contenziosi aperti con tali società, per l’uso non autorizzato e mendace del proprio nome, e tiene sotto controllo la loro attività ed i loro possibili clienti.

– non si ha nessuna garanzia che lo “sporco” servizio promesso venga effettivamente erogato, a fronte del pagamento anticipato richiesto.

Se vuoi migliorare il tuo Indice di Popolarità in modo lecito ed intelligente, possiamo mettere a tua disposizione la nostra conoscenza ed esperienza in materia e le strategie che abbiamo messo a punto per scalare la Classifica. Per iniziare a farti un’idea e imparare come rispondere alle recensioni, ti suggeriamo di scaricare la nostra Guida Gratuita: 8 Utili Consigli su Come Rispondere alle Recensioni su TripAdvisor ed Aumentare la Popolarità del tuo Locale!” >> CLICCA QUI! <<

google-places3. Caricamento del profilo in Google Places

Questa è molto subdola, in quanto  il mittente si spaccia come società appartenente a Google e il servizio offerto gioca sulla scarsa conoscenza del suo effettivo funzionamento da parte dell’utente medio. La email, sotto riportata, è arrivata ad un nostro cliente, che ci ha chiesto un parere in merito, ed è generalmente preceduta e seguita da una telefonata.

lucall

Perché è una Bufala online?

Innanzitutto, come detto, sia al telefono, che nella email e nei moduli allegati, la comunicazione millanta la società proponente come entità facente parte o dipendente di Google. Per trarre in inganno, il mittente della email è “Google Places” e l’indirizzo email, i moduli allegati, la loro grafica ed i colori utilizzati riprendono volutamente quelli di Google.

L’effettiva fornitura del servizio proposto è tutta da verificare, così come la sua efficacia, considerato che l’apertura del profilo in Google Maps delle attività commerciali è generalmente creata in automatico da Google stesso e in forma del tutto gratuita.

CouponClipping4. Coupons

Ne parliamo dettagliatemente qui: Perchè lo fai? Disperato Ristoratore mio…

In generale, aderire ai Coupons, di qualunque azienda e natura siano, è una pessima idea, ti fa rimettere un mucchio di  soldi, attira il tipo di clientela sbagliata nel tuo locale e aumenta la possibilità di ricevere recensioni negative su Tripadvisor.

Il Marketing sviluppato da tali Società è molto povero e scadente, dato che si basa esclusivamente sulla “guerra dei prezzi”, per cui non evidenzia e valorizza in alcun modo i tuoi punti di forza ed unicità, ma ti classifica agli occhi degli utenti come quello che ha bisogno” di svendere il suo prodotto e la sua professionalità per tirare avanti.

Inoltre non ti consente di fare Lead Generation (creazione ed incremento del tuo data-base di contatti), perchè la lista dei potenziali clienti rimane esclusivamente alle aziende proponenti.

critic5. Recensione di un noto esperto Eno-gastronomico

Esiste un portale, in cui sono raccolti in modo casuale diversi bar e ristoranti d’Italia, che basa le proprie fortune principalmente sulla promessa di una visita e relativa recensione da parte di un famoso esperto.

Peccato che conosciamo decine di clienti che hanno aderito in passato e nessuno di loro, in quattro o più anni di abbonamento, ha mai visto nel proprio locale il suddetto critico, che non passa certamente inosservato (essendo un po’ più in carne di quello nell’immagine… ;)), e tanto meno sono mai stati recensiti da lui.

Se per caso, tu fossi uno dei pochi “eletti dagli Dei“, che hanno avuto questo piacere, ti preghiamo di farcelo sapere, perchè, come detto, sarebbe la prima volta che ci capita di sentirlo.

L’altro aspetto molto sgradevole è che il contratto prevede un pagamento fisso ogni mese (non si sa bene per cosa, visto che si limitano a caricare un profilo sul loro sito e stop) per una durata di ben 4 anni, con tacito rinnovo per altri 4. Il tutto è studiato molto bene e non c’è alcuna possibilità di disdetta anticipata e, per rinunciare al rinnovo automatico, è necessario comunicarlo con 6 mesi di anticipo. Per cui, se fossi tra coloro che purtroppo hanno aderito e fossi vicino alla fine dei 4 anni, ricordati di farlo in tempo e leggiti bene il contratto, per seguire la corretta procedura.

seat-pagine-gialle6. Seat Pagine Gialle

In questo caso non possiamo fare a meno di citare il nome dell’azienda.

Ci auguriamo che non ci sia bisogno di dirti quanto siano ormai obsolete ed inutili le Pagine Gialle nella loro versione cartacea, visto che non le guarda più nessuno e gli stessi incaricati Seat ti dicono di lasciar perdere o al massimo lo propongono come eventuale servizio aggiuntivo e non più come loro core business.

Ma se stai pensando di aderire alla versione online o di farti fare un sito da loro, con la promessa di un buon posizionamento su Google e ritorno di pubblico e fatturato, lascia stare!

Un conto erano gli elenchi cartacei delle Pagine Gialle, leader indiscussi, per non dire unici, del loro settore, per cui nessuno poteva permettersi di non esserci, finché venivano usati, perché significava essere tagliato fuori dal mercato.

Ma, un conto ben diverso è il web, dove non hanno mai avuto una posizione dominante, anzi, esistono molti strumenti migliori, a cominciare dallo stesso Google, per cui, se voglio cercare un’azienda o un servizio, uso direttamente tale motore di ricerca, anziché entrare nel sito delle Pagine Gialle.

Per quanto riguarda i siti web da loro proposti, possiamo dire, senza timore di smentita, che fanno veramente schifo e non servono a vendere, ma a far scappare i visitatori e potenziali clienti. Sono generalisti e non specifici per il tuo settore, le informazioni sono poco chiare e spesso sovrapposte tra loro, il layout e le modalità di navigazione sono penose, la possibilità di interagire con i visitatori o fare aggiornamenti o miglioramenti è nulla! Per cui è meglio che ci arrivino meno utenti possibili, altro che SEO!

E’ esattamente il classico Sito-Vetrina, ormai inutile, e nella versione peggiore che tu possa immaginare.

E con questo ultimo punto, termina questa breve rassegna delle “proposte indecenti” da evitare come la peste.

Se ti è arrivata qualche altra strana offerta e desideri segnalarla o vuoi avere informazioni su quello che possiamo fare per te, in modo veramente efficace e senza strani “trucchi”,  per migliorare la tua comunicazione online, visibilità e incrementare il numero di coperti ed il tuo fatturato, lascia i tuoi dati qui o scrivi un commento.

Al tuo Successo!

Mario Menzio 2

Mario Menzio

p.s.

Se ti è piaciuto ed hai trovato utile questo articolo, condividilo in modo Social, cliccando su una delle opzioni qui sotto: